Novità legislative

Nuove modalità di accertamento delle lesioni di lieve entità in RCA.
Nella recente legge 24 marzo 2012 n. 27 recante “Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività”, sono state introdotte due norme relative all’accertamento del danno alla salute nei sinistri RCA.

In questo modo il legislatore è voluto intervenire per il contenimento delle truffe assicurative legate alla sinistrosità stradale. Con gli attesi abbattimenti dei costi degli indennizzi, il governo spera di favorire l’abbassamento dei premi RCA.

Nello specifico:

1. è stato modificato l’articolo 139 del codice delle assicurazioni introducendo alla fine del periodo il seguente testo: “In ogni caso le lesioni di lieve entità che non siano suscettibili di accertamento clinico strumentale obiettivo, non possono dar luogo a risarcimento per danno biologico permanente”;

2. è stata introdotta la seguente norma aggiuntiva: “Il danno alla persona per lesioni di lieve entità di cui all’art. 139 del codice delle assicurazioni è risarcito solo a seguito di riscontro medico legale da cui risulti visivamente o strumentalmente accertata l’esistenza della lesione”.

Va rilevato che non si tratta di alcuna innovazione legislativa, considerato che già il previgente assetto normativo definiva il danno biologico come quello “suscettibile di accertamento medico-legale”.

Più d’un precetto, quindi, queste norme si possono considerare alla stregua di deterrenti psicologici rivolti a tutti gli operatori dell’RCA, medici legali, avvocati, liquidatori e danneggiati cui in sostanza si chiede una maggiore moralità nel ricorso all’istituto del risarcimento per danni fisici derivanti dalla circolazione di veicoli.



Novità legislative
 
 
 Tutte le news 
 
 
 

 
 
 
 
Servizi - preventivi online